Rete CAUTO per Moving Culture e New Italian Wokers.


Culture in movimento è un progetto che punta a far circolare contenuti culturali negli spazi della mobilità urbana attraverso installazioni audiovisive, eventi e spettacoli. Il progetto che ha sede nell’Urban Center di Brescia, mette in circolo la cultura che anima la città attraverso iniziative e linguaggi diversi: idee, eventi, manifestazioni, rassegne, mostre, archivi, esposizioni, spettacoli, arti performative, insomma tutto quello che è cultura circola per entrare negli spazi urbani per far parlare di sé, crossando sei tematiche che attraversano la città: arte, scienza e ambiente, storia, industria e lavoro, creatività.

Moving Culture – Culture in movimento, è di fatto un ampio progetto di comunicazione dal basso delle culture cittadine, guidato dalla Fondazione Micheletti, Musil – Museo dell’industria e del lavoro, a cui partecipano l’Università Cattolica del Sacro Cuore, Urban Center del Comune di Brescia, Brescia Musei, Brescia Mobilità e Ambiente Parco.

Per questo, lo scorso giugno, la Rete CAUTO ha accolto con grande entusiasmo, le riprese presso la propria sede, e le videointerviste condotte da tre studentesse del corso in Scienze e tecnologie delle arti e dello spettacolo (STArS) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia. Le bravissime autrici sono Asja Abbicinoni, Elisa Consolandi, Laura Viotti.

Il lavoratore che ha dato volto e voce, attraverso la sua personale esperienza, ai New Italian Workers è Jacob Badiane.

Il videoclip ha partecipato al concorso “New Italian Workers” promosso per il Moving Culture da STArS Unicatt, CIRMIB – Centro di iniziative e ricerche sull’immigrazione dell’Università Cattolica di Brescia, Fondazione Luigi micheletti, ADLa Zavidovici Onlus, Aid for Edication, ANOLF Brescia, Acli Bresciane,  Ufficio immigrazione, CGIL Brescia, Centro Culturale Islamico di Brescia.

Alla chiusura di un anno che ha reso più invisibile o peggio alterata, l’immagine di tutti i “nuovi” italiani che contribuiscono al tessuto economico, sociale e culturale del nostro Paese, ci sembra ancora più importante continuare a dare voce e diffondere la cultura del lavoro e il valore dei “nuovi” lavoratori italiani, orgogliosi di essere migranti.

Proponiamo dunque il videoclip al link: https://www.movingculture.it/eventi/jacob-badiane/

A Jacob Badiane e a tutti i “nuovi lavoratori italiani” grazie dalla Rete CAUTO.