5 FEBBRAIO 2019 GIORNATA NAZIONALE CONTRO GLI SPRECHI ALIMENTARI: IL PUNTO DELLA RETE CAUTO


Il 5 Febbraio si celebra in tutta Italia la sesta Giornata Nazionale di Prevenzione allo Spreco alimentare. Un’occasione per riflettere sull’importanza di consumi sostenibili e di pratiche più virtuose lungo la filiera distributiva.

Per la Rete CAUTO, l’occasione è importante per mantenere sempre alta l’attenzione sul tema a cui da oltre venti anni la cooperativa sociale CAUTO dedica un incessante lavoro quotidiano per recuperare le eccedenze della GDO della Provincia di Brescia redistribuendole a scopo sociale su tutto il territorio.

In realtà per CAUTO ogni giorno è giornata nazionale per prevenzione degli sprechi alimentari. Proprio questo impegno quotidiano, messo a sistema attraverso un modello di recupero di eccedenze della GDO per la distribuzione a scopo sociale è la Dispensa Sociale:

aziende alimentari e supermercati possono donare i beni invenduti, non più commerciabili. Il servizio riduce i costi di smaltimento per le aziende che donano i beni, previene la produzione di rifiuti e offre una risposta concreta e continuativa al bisogno alimentare di migliaia di persone. Ad oggi CAUTO con il supporto dell’associazione di volontariato Maremosso, attraverso il servizio di Dispensa Sociale, permette a circa 10.000 persone tramite 122 enti beneficiari, di beneficiare di beni alimentari, recuperandone circa 3.000.000 kg.

La distribuzione avviene in 61 comuni della provincia di Brescia, grazie alla donazione di una rete di aziende alimentari che in modo continuativo (convenzione firmata con 7 aziende alimentari e 5 GDO – 54 punti vendita) o in base alle eccedenze disponibili.

Il servizio genera ricadute sul territorio con vantaggi ambientali, sociali ed economici:

– Recupero della frazione organica della GDO, finora smaltita come rifiuto indifferenziato;

– Riduzione pari all’85% dei rifiuti indifferenziati prodotti da ciascun punto vendita;

– Riuso di beni alimentari scartati attraverso la redistribuzione a scopo sociale che risponde al bisogno alimentare di persone indigenti;

– Occupazione e inclusione sociale grazie agli inserimenti lavorativi e ai percorsi di volontariato protetto in collaborazione con l’associazione Maremosso.

Inoltre, la Dispensa Sociale coniuga internamente il coinvolgimento dei lavoratori alla mission ambientale della cooperativa, con il welfare aziendale, inteso come insieme di scelte e azioni praticate dalle cooperative della Rete CAUTO per andare incontro ai bisogni della vita privata e famigliare dei lavoratori. In particolare la Dispensa Alimentare è un’azione di welfare che esprime e trasmette il sistema valoriale e la storia della cooperativa sociale fondata sull’attenzione all’ambiente, sulla solidarietà, sulla mutualità e sulla socialità.

In pratica, o come meglio dire “in buona pratica”, ciascun lavoratore può settimanalmente portare a casa una cassetta di prodotti recuperati dalle eccedenze alimentari traendo un aiuto economico concreto per sé, risparmiando sulla spesa alimentare da un lato; dall’altro partecipa in prima persona al grande progetto di riduzione degli sprechi alimentari dell’intero territorio.

Il servizio è fondato su principi di riduzione dello spreco e dei rifiuti, della condivisione sociale, della creazione di una rete di collaborazione e condivisione, tutti importanti indicatori di circolarità che permettono di identificare il lavoro di CAUTO come una best practice di Economia Circolare in Italia e in Europa.

DATI

CAUTO, acronimo di “Cantiere Autolimitazione” è operativa a Brescia dal 1995 ma originariamente nasce nel 1991 come associazione impegnata a far fronte all’emarginazione, attraverso il recupero e la distribuzione a scopo sociale di alimenti invenduti o scartati, presso l’Ortomercato cittadino. Il nome della cooperativa sociale coniuga l’operosità e la possibilità di generare inclusione sociale attraverso il lavoro. Un lavoro però, fatto di valorizzazione dell’ambiente e della natura circostante. Prevenzione e riduzione dei rifiuti diventano possibilità di valorizzazione di beni altrimenti scartati, e la gestione delle attività di recupero costituiscono occasione di riscatto sociale per le persone con gravi fragilità, rifiutate e messe ai margini da logiche di mercato del lavoro competitive ed esclusive.

Oggi la Rete CAUTO conta oltre 500 lavoratori, circa 20 Ml di fatturato, il 42 % di percorsi di inserimento lavorativo; criteri di produttività che puntano sul concetto di inserimento lavorativo sostenibile

LA DISPENSA SOCIALE DI CAUTO PER L’ECONOMIA CIRCOLARE   

Alcuni numeri 

15% degli alimenti vengono buttati annualmente in Italia.

3.000.000 Kg di cibo recuperato dalla Dispensa Sociale in un anno.

10.000 persone ricevono ogni settimana alimenti recuperati a scopo sociale grazie alla Dispesa Sociale della cooperativa sociale CAUTO.

La Dispensa Sociale è dotata di celle frigorifere per garantire che la catena del freddo non si interrompa, assicurando integrità e qualità dei prodotti.

L’attività di Dispensa Sociale ha stimolato diverse progettualità negli anni e riconoscimenti:

– Vincitori dei premi “Make a Change – Gli imprenditori dell’anno” a cura di Fondazione Cariplo;

– Dal dire al fare impresa Sociale Premio CSR a cura di Università L. Bocconi;

– Vincitori categoria Terzo Settore “premio Nazionale Prevenzione Rifiuti” a cura di Legambiente e Federambiente;

– Premio CSR camera di Commercio Lombardia;

– Sodalitas Social Award a cura di Fondazione Sodalitas;

– Campioni dell’Economia Circolare made in Italy a cura di Legambiente